Guida turistica di Firenze

Il museo del Bargello, da carcere a museo

1

bargello

1

IMG_7172

1

IMG_8041

1

IMG_8043

1

IMG_8048

1

IMG_8056

1

IMG_8061

1

IMG_8065

1

IMG_8066

1

IMG_8070

1

IMG_8083

1

IMG_8084

1

IMG_8085

1

IMG_8095

1

IMG_8096

1

IMG_8101

Vieni a visitare uno dei palazzi più antichi e suggestivi della città, il Bargello, il primo museo  Nazionale d'Italia, da palazzo del governo a carcere fiorentino, con le sue sale e le architetture  austere che ci riportano indietro nella Firenze antica.  

Dedicato alla scultura del Rinascimento, mostra capolavori come il Bacco di Michelangelo ed il  celebre David di Donatello.  

Il Bargello, il palazzo del governo più antico della città, con il meraviglioso cortile un tempo  utilizzato per le esecuzioni, le sale adibite a celle ai piani superiori e la sua campana in cima alla  torre, che se la si udiva suonare non era mai per dare buone notizie, e generalmente indicava che  qualcuno stava per essere giustiziato. Solo successivamente, con i Lorena in città, funzionò per ricordare ai cittadini il coprifuoco, verso  le 10 della sera. 

Nel 1865 si svolsero i lavori di restauro per creare il Museo Nazionale del Bargello, inizialmente  per cercare un ritratto di Dante, secondo Vasari dipinto da Giotto e nella cappella del palazzo, un  tempo per le ultime preghiere del condannato. La notizia era esatta, e l'affresco, nascosto sotto mani d'intonaco, tornò alla luce. 

Visitando il museo vedremo da vicino opere di Michelangelo e di altri artisti tra i più noti del  Cinquecento, come Giambologna, autore di alcune splendide statue in piazza della Signoria e nei  giardini medicei, il Benvenuto Cellini, orafo e scultore dal carattere iroso che macchiò la sua vita di  omicidi, ma del quale ancora oggi ammiriamo preziose opere tra le quali il noto Perseo in piazza  della Signoria. 

Nelle sale ai piani superiori sono esposte inoltre collezioni ricchissime di avori, cassoni, maioliche e oggetti preziosi, che ci racconteranno della vita e dei costumi del passato. Ma il palazzo ospita, nell'antico grande salone, una delle statue più conosciute del Rinascimento  fiorentino, poi anche simbolo del premio cinematografico italiano, il famoso David di Donatello. Fu la prima statua di nudo a tutto tondo dall'epoca classica, creato per una famiglia che sicuramente  poteva permettersi questa novità oltretutto fatto di un materiale costoso e di prestigio come il  bronzo, i Medici.

Durata:
  • minimo 2 ore
Ingressi previsti:
  • Si - Museo del Bargello
  • Possibilità di personalizzazione  del tour con inserimento visita  musei
  • Non occorrono mezzi per gli  spostamenti.
  • Possibilità di noleggio sedia  motorizzata su preventiva  richiesta